5 motivi per cui non riesci a liberarti dell’acne

Giusto quando pensavi di essere riuscito a sbarazzartene, eccola che ritorna! L’acne ha una certa abilità di comparire proprio nei momenti peggiori: prima dell’appuntamento della tua vita, di un colloquio di lavoro importante, di una serata di gala.

E non risparmia nessuno! È vero che l’acne di solito è il flagello del periodo dell’adolescenza, ma in realtà può seguirti fino alla mezza età e oltre.

Perché? Ecco i 5 sospetti principali:

La tua dieta | Scopri gli altri 4 motivi per cui la tua acne continua a ritornare sul blog di ethicalgrace.com

1. La tua dieta

Una pelle luminosa inizia dall’interno. Durante la tua vita, attraverso l’intestino passano un’enormità di sostanze e molecole che possono avere un effetto preventivo e terapeutico, oppure l’effetto contrario, a seconda delle tue scelte. Quindi è meglio evitare i cibi ricchi in zucchero e cereali raffinati, il caffè e l’alcool e prediligere la frutta e verdura di stagione, le proteine magre e i cereali integrali.

La tua federa | Scopri gli altri 4 motivi per cui la tua acne continua a ritornare sul blog di ethicalgrace.com

2. La tua federa

Studi dimostrano che una delle nostre più grandi nemiche per quanto riguarda la pelle perfetta e priva di imperfezioni, non è altra che la nostra federa del cuscino. Come ben sappiamo, durante la notte, le cellule cutanee si rigenerano, i pori si puliscono, le tossine vengono eliminate attraverso la pelle. Se a queste aggiungiamo il sebo, la polvere della stanza, la sporcizia intrappolata nei capelli durante il giorno, risulta un mix molto efficiente nell’ostruire i pori, irritare e infiammare la pelle. La soluzione è evidente e per fortuna semplice. Basta cambiare la federa dopo 3-4 giorni di uso e lavarla senza ammorbidente, il quale, secondo gli esperti, può irritare la pelle. Se vuoi avere un’accortezza in più prediligi federe di materiali naturali come il cotone e il lino perché traspirando di più, trattengono meno sebo e sporco. È buona regola preferire poi le federe bianche perché può capitare che anche le tinture irritino la pelle.

Il trattamento esfoliante | Scopri gli altri 4 motivi per cui la tua acne continua a ritornare sul blog di ethicalgrace.com

3. Il trattamento esfoliante (che manca!)

Fatta regolarmente, l’esfoliazione può prevenire o ridurre l’acne lasciando la pelle liscia e luminosa. Esfoliazione è un termine generico utilizzato per qualsiasi processo che rimuove le cellule morte della pelle, assieme ai batteri e alle impurità. Le due categorie principali sono l’esfoliazione manuale e chimica. L’esfoliazione manuale, chiamata anche scrub o gommage, implica la rimozione meccanica delle cellule con l’aiuto di una sostanza abrasiva, come l’argilla, i semi di fragola o il nocciolo d’albicocca. Quella chimica invece, chiamata anche peeling, prevede l’utilizzo di sostanze chimiche come gli acidi della frutta o l’acido salicilico, che sciolgono i legami tra le cellule causando una desquamazione. Scegli il tipo di esfoliazione che ti ispira di più, ma in ogni caso una cosa è certa, la tua pelle ti ringrazierà!

Senza olio, formulata con ingredienti che si assorbono rapidamente, la crema-gel sebo-equilibrante Cura del soldato equilibra, purifica, nutre, rivitalizza la pelle, rendendo l’incarnato fresco, morbido e luminoso. | ethicalgrace.com

4. I tuoi prodotti cosmetici

Tenere il viso pulito è fondamentale, ma attenzione a non utilizzare creme o prodotti troppo aggressivi che di solito hanno un effetto controproducente. Prediligi saponi delicati o latti detergenti leggeri e facilmente risciacquabili. Scegli creme leggere, senza oli, con sostanze in grado di contrastare l’ipersecrezione sebacea (favorendo la chiusura dei pori) e la proliferazione batterica.

Lo stress | Scopri gli altri 4 motivi per cui la tua acne continua a ritornare sul blog di ethicalgrace.com

5. E non poteva mancare lo stress!

Uno studio dell’Università di Stanford, California, dimostra che nei periodi di ansia e stress i foruncoli, i punti neri e la produzione di sebo aumentano anche del 25%. Sembra che in questi periodi nel nostro organismo avvenga un rilascio di alcuni ormoni specifici che sono in grado di stimolare le ghiandole della pelle a produrre più sebo. Un buon rimedio per scaricare la tensione è dedicarsi regolarmente ad una pratica sportiva, oppure seguire dei corsi di yoga o meditazione: ne trarrà giovamento tutto l’organismo.

Share your thoughts