La pelle e l’inquinamento – piccola guida di sopravvivenza alla vita in città

Ormai è un dato di fatto, il mondo è intossicato dall’inquinamento atmosferico. I dati diffusi dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità lasciano a bocca aperta: 9 persone su 10, ossia 92% della popolazione globale respirano aria troppo inquinata che danneggia la loro salute e abbassa la loro qualità della vita. Un dato scioccante, ma cosa c’entra con la pelle?

Come suggerisce il dott. Jean Krutmann, direttore del Leibniz Research Institute di Medicina Ambientale:

«Studi più recenti hanno dimostrato le diverse conseguenze dell’inquinamento sullo stato della pelle. Più precisamente, l’inquinamento atmosferico è una delle principali cause del fenomeno noto come alterazione della barriera cutanea, le cui principali evidenze sono invecchiamento precoce, ipersensibilizzazione e aumento della disidratazione trans-epidermica».

Cosa succede esattamente alla nostra pelle e come agire contro lo smog?

1. Pelle spenta e opaca

Le impurità presenti nell’aria inquinata delle nostre città si depositano sulla pelle formando una patina opaca che limita l’ossigenazione delle cellule epidermiche e a lungo termine porta a una perdita di luminosità e alla cosìdetta “pelle da città”.
Per contrastare questo inestetismo, lavare il viso solo con acqua non è sufficiente perché non serve a rimuovere le particelle che si sono depositate durante il giorno. La pelle deve essere pulita due volte al giorno, mattina e sera, con un detergente viso adatto al nostro tipo di pelle, efficace ma non troppo aggressivo.

2. Acne

Le dimensioni delle particelle d’inquinamento, le cosìdette polveri sottili sono da 10 a 20 volte più ridotte dalle dimensioni di un poro. Grazie a questa caratteristica riescono ad arrivare negli strati più profondi della pelle, dove, accumulandosi, contribuiscono alla creazione dei radicali liberi e all’ostruzione dei pori.
Per prevenire questo danno, a parte la detersione che va effettuata con un prodotto adatto, una volta a settimana sarebbe indicato trattare la pelle con un leggero esfoliante che andrà a liberare i pori ostruiti e a stimolare la rigenerazione di nuove cellule sane.

3. Pelle sensibile

I componenti dell’inquinamento urbano come l’anidride solforosa, le polveri in sospensione, gli idrocarburi e gli ossidi di azoto hanno un effetto devastante sul nostro film idroacidolipidico, responsabile per l’effetto barriera della nostra epidermide. Se non integro, quest’ultimo porta a una sensibilizzazione della cute e favorisce comparsa di certe malattie come la dermatite irritativa e il prurito.
Per prevenire è necessario accertarvi che la vostra crema contenga tanti ingredienti nutrienti in grado di riparare e rafforzare la vostra barriera idroacidolipidica. Tra gli ingredienti migliori: gli oli vegetali, completamente biocompatibili, ricchi in acidi grassi omega 3 e omega 6, vitamina E e fitosteroli, aiutano a curare tutte quelle piccole crepe che facilitano la penetrazione delle sostanze inquinanti.

4. Invecchiamento prematuro

Uno studio recente condotto dall’Istituto di ricerca Leibniz per la medicina ambientale (Germania) su 400 donne con un’età compresa tra i 70 e gli 80 anni ha dimostrato che le donne che vivono in centri urbani inquinati riportano un numero del 25% maggiore di macchie sulla pelle e di rughe più profonde di quelle che abitano in campagna. Lo smog degrada il collagene, responsabile della compattezza della pelle perché, come abbiamo già detto, le polveri sottili favoriscono l’insorgenza dei radicali liberi.
Una routine di bellezza ricca di ingredienti antiossidanti, vitamine, coenzima Q10 , antociani e flavonoidi come il famoso resveratrolo aiuta a prevenire l’invecchiamento prematuro e a rallentare i segni visibili dell”invecchiamento cutaneo in generale.

  • Tutto
  • Conoscere i cosmetici
  • Cultura del benessere

Tutto quello che c’è da sapere sugli antiossidanti e il loro effetto sulla pelle

Il segreto di una bella pelle dall’aspetto giovane e sano, senza rughe e discromie, ormai non è più un segreto. Lo sanno tutti e tutti continuano a ripetertelo : dal tuo dermatologo, al dietologo, alla tua mamma, addirittura al barista del caffè all’angolo. Eh si, oggi vogliamo parlarti dei super-famosi antiossidanti. Che ti servano lo…

Macchie scure sulla pelle? Segno che hai preso troppo sole

Sono la bestia nera delle donne tra i 40 e i 60 anni, sebbene colpiscano anche gli uomini. Non sono pericolose, perché sono soltanto il risultato di una distribuzione disomogenea della melanina, sopratutto in alcune aree del viso e sul dorso delle mani. Ma sono antiestetiche. E segnano senza pietà gli anni che passano. Per di più,…

Rosacea – un disturbo estetico molto delicato.

Si stima che in Italia, oltre 3 milioni di persone, circa il 7-8% della popolazione adulta, soffra di rosacea. E il numero – complice lo stile di vita moderno, le diete non equilibrate, lo stress e l’ansia – è in continua crescita. Spesso confusa con altri disturbi, come la couperose, viene sottovalutata come malattia e solo…

Future mamme – 4 ingredienti cosmetici da evitare in gravidanza

Un recente studio condotto da una squadra di ricercatori francesi del laboratorio Evolution des régulations endocriniennes (Muséum national d’histoire naturelle-CNRS) punta il dito contro gli effetti indesiderati dei perturbatori endocrini sullo sviluppo del cervello dei neonati. Difatti, queste sostanze dalla struttura simile a quella dei nostri ormoni possono accendere, spegnere o modificare il normale segnale…

5 consigli per una pelle luminosa

Non è facile mantenere il viso radioso, soprattutto in questo periodo, quando la temperatura esterna scende parecchio sotto zero. Ma seguendo i nostri 5 consigli puoi iniziare il nuovo anno in bellezza, facendo piazza pulita di impurità e opacità. L’importante è provare a seguirli per almeno un mese, il tempo minimo suggerito dai dermatologi e…

5 motivi per cui non riesci a liberarti dell’acne

Giusto quando pensavi di essere riuscito a sbarazzartene, eccola che ritorna! L’acne ha una certa abilità di comparire proprio nei momenti peggiori: prima dell’appuntamento della tua vita, di un colloquio di lavoro importante, di una serata di gala. E non risparmia nessuno! È vero che l’acne di solito è il flagello del periodo dell’adolescenza, ma…

Prendersi cura della pelle dopo l’estate: 5 consigli per il ritorno in città

Dopo l’estate, in cui abbiamo fatto il pieno di sole, ma anche di vento, di salsedine, aria condizionata e a volte anche di cloro, la nostra pelle appare secca e disidratata, ruvida e ispessita, con le risorse idriche e lipidiche scarseggianti. Una volta tornati in città, non solo dobbiamo fare i conti con i danni…

6 consigli per prendere il sole in estate

Il sole allunga la vita. Almeno è quanto afferma uno studio svedese condotto per oltre 20 anni su 30 mila donne, pubblicato all’inizio di quest’anno sulla rivista Journal of Internal Medicine. Lo studio iniziato nel 1990 ha coinvolto donne svedesi di età compresa tra i 25 e i 64 anni - spiega Giampiero Girolomoni, presidente…

Share your thoughts